Quando:

16 luglio 2018

Dove:

Associazione Boat - Giudecca

Chi c'era:

Eravamo in tanti, quasi tutti, e qualcun’altro ci ha anche scritto che avrebbe voluto esserci: Adriana Vigneri e Claudio Borghello
1) MARINA
2) MARCELLO
3) ENRICO VIANELLO
4) ANDREA VIANELLO
5) LORENZO COLOVINI
6) CARLO RUBINI
7) MT MENOTTO
8) EMANUELE ROSTEGHIN
9) GIOVANNI PELLIZZATO
10) FEDERICO OGGIAN
11) PAOLO CUMAN
12) MARCO CABERLOTTO
13) GIOVANNI MONTANARO
14) FEDERICO MORO
15) FVM

Di cosa si è parlato / Cosa si è deciso:

Di cosa abbiamo parlato:

1) IL NOSTRO BLOG 7LUGLIO.ORG
a. Ci si è presi l’impegno di utilizzare gli articoli che vengono pubblicati, ciascuno secondo la propria sensibilità, di divulgarli nella propria bacheca personale di FB in modo da generare interesse e di riflesso qualche nuova iscrizione.
b. Chi ha voglia e tempo per scrivere qualcosa può farlo liberamente: inviare il testo da pubblicare a franco6258@gmail.com
c. Faremo a Settembre un minimo di campagna divulgativa per attrarre nuove adesioni
2) FACT CHECKING SUL SINDACO
a. Faremo sponda con il lavoro dei Consiglieri Comunali in modo da rendere efficace l’opposizione di merito e provare a rovesciare lo “storytelling” di Brugnaro dimostrando l’inefficacia delle sue promesse con proposte di delibera sui temi tuttora aperti
b. L’obiettivo è riuscire a dettare l’agenda della politica cittadina da oggi in avanti
3) REFERENDUM SEPARATISTA
a. La sentenza del TAR del Veneto arriverà entro il mese corrente (ieri, 18 Luglio, l’udienza)
b. Nel caso di approvazione del Referendum separatista il focus si concentrerà su una campagna di informazione sui costi reali della eventuale separazione ma soprattutto su una campagna di Astensione
c. Lo slogan è “NON BASTA UN NO”
d. Si cercherà, senza compromissioni latenti o palesi, di fare sinergia con le posizioni analoghe che si sono espresse all’interno dell’attuale maggioranza in Consigli Comunale: “compagni di strada”
4) PORTUALITA’
a. Il lavoro del gruppo (Degni, Rubini L., Miggiani; FVM, Campostrini) è terminato. Distribuiremo il materiale sintetico a breve
b. In accordo con UniVe (Campostrini-Buglisi) si dovrebbe tenere un sessione autunnale sul tema per evidenziare l’importanza del Porto di Venezia nella costruzione di una linea strategica per il futuro della Città
5) 2020
a. Lavoro complesso e difficile.
b. Debolezza politica del PD Veneziano
c. Frantumazione delle Associazioni del territorio
d. Mancanza di leader e figure di riferimento
e. Necessità di trovare punti di condivisione e di forte partecipazione con le realtà dell’associazionismo
f. Necessità di individuare pochi e chiari temi per la campagna elettorale
i. Porto
ii. Università (produzione di ricerca e cultura)
iii. Residenza
iv. Turismo (Pass4Venice)
v. Sicurezza (welfare urbano e accoglienza)