Affari complessi, soluzioni semplici(stiche).

Questo il metodo adottato dal Sindaco riguardo la gestione dei Flussi Turistici.

Prima i tornelli che sono serviti solo a fare un bel po’ di can-can mediatico, propaganda allo stato puro, mai realmente utilizzati, di fatto inutilizzabili per come erano stati concepiti.

Soluzione a valle del problema, quando tutti i turisti pendolari e non, ormai erano già arrivati a Venezia.

Cancellati dal panorama amministrativo e dal novero delle Idee Geniali.

Dopo ci riprova con la Tassa di Sbarco.

Tutti a dire: attenzione, materia complessa, bisogna rendere le cose semplici, può essere una buona occasione per fare vera gestione dei flussi.

Alè discussione in Consiglio Comunale strozzata, le osservazioni migliorative cassate, la discussione ridotta a pura e semplice rappresentazione di forza muscolare.

Regolamento adottato con 23 eccezioni, praticamente tutti esenti, salvo gli sfigati.

Si rinvia l’adozione a raffica. Anche perché le questioni sono meno facili di come erano state presentate.

E adesso si slitta al 2020: praticamente al giorno di San Mai.

Con le difficoltà e le complicazioni tutte ancora in campo. Senza vere soluzioni.

Complimentoni ai geni della Lampada.

Franco Vianello Moro