In questi giorni sono usciti molti articoli in occasione dell’anniversario della “invenzione” del World Wide Web.

Vi proponiamo un contributo di Dino Bertocco che fa alcune considerazioni degne di nota, oltre ad allegare una breve rassegna dei contributi giornalistici più significativi.

Seppelliamo con una risata e con la diffusione della conoscenza l’abominevole cazzeggio degli squadristi digitali

 Gli staff comunicazione di Salvini e Di Maio trovano ispirazione, per le loro campagne di disinformazione ed accentuata aggressività polemica, dal modello di Joseph Goebbels, uno dei principali artefici dell’ascesa del nazismo nella Germania degli anni ’30,  il quale adottò  undici principi della propaganda che,  aggiornati con gli strumenti digitali odierni,  vediamo tradotti nelle strategie messe in atto nello scontro politico  dei nostri giorni.

Non è tanto uno specifico  linguaggio “populista” e tantomeno  un approccio superficiale e malvagio nell’attaccare gli avversari, le tecniche adottate, bensì una metodologia studiata a tavolino e concretizzata con un lavoro sistematico che si prefigge di costruire  nell’immaginario del popolo del web dei bersagli semplici da identificare, dei  nemici da colpire, isolare  ed annientare, negando alla radice qualsiasi significato alle loro affermazioni, evitando accuratamente di prendere in considerazione ragionamenti con cui confrontarsi e negando quindi alla radice i principi del confronto e del pluralismo democratico.

Insomma,  siamo in presenza di una nuova fenomenologia politica che si manifesta attraverso lo squadrismo digitale e che può essere contrastato efficacemente ricorrendo alle armi virtuali dell’ironia, della diffusione della conoscenza e delle buone pratiche di comunicazione e discussione in rete.

Si tratta di una mobilitazione civico-culturale fondamentale che deve anche superare limiti e debolezze (compreso l’analfabetismo digitale) delle leadership democratico-riformiste.

Un’intervista a Tim Berners-Lee, l’inventore del web, e due articoli pubblicati in questi giorni sul Foglio, ci illustrano in modo chiarificatore le sfide da affrontare.

Sfide che sono al centro del progetto Demotopia:

www.demotopia.eu

www.facebook.com/demotopia

Qui sotto la rassegna contenuta nel link

Squadrismo digitale