Sul Gazzettino l’ennesimo sfratto per fare posto ad una locazione turistica. Tristemente esemplare nella sua semplicità. Signora 74enne, da decenni residente in un appartamento alla Celestia, affitto sempre regolarmente pagato. Sotto sfratto perché il nuovo proprietario dell’immobile, che già affitta a turisti due appartamenti nello stesso condominio, non vede l’ora di far fare la stessa fine a quello della signora.

Tutto molto legale naturalmente ma summum ius summa iniura. Mi immagino quel tizio che con l’affitto dei due appartamenti si fa il gruzzolo per comprarne un terzo, lo sottopaga perché c’è la vecchia a deprezzarlo, perché due appartamenti non gli bastano no, lui pensa in grande, che diamine, è un imprenditore lui. E poi ne vorrà un quarto, un quinto, tutto il palazzo..

E quegli appartamenti che pochi anni fa ospitavano magari famiglie con bambini che andavano a scuola, gente che aveva bisogno di un merciaio, una cartoleria, un ciabattino… un mondo che scompare. Non c’è niente da fare: se non si interviene per legge a tutelare la residenza nei centri storici VIETANDO le locazioni turistiche, la metastasi progredirà.

Dedicato a quei veneziani che mettono like ai vari siti che.. vuoi fare soldi con il tutto appartamento? Non preoccuparti, pensiamo noi a tutto.. e poi si lamentano che ci sono troppi turisti.

Lorenzo Colovini